Cartuccia Stampante
Viaggiare
Ischia Hotel
Hotel Chianciano
 
Adsl DSL asimmetrica

All'interno della famiglia xDSL, certamente la tecnologia che ha preso maggiormente piede Ŕ l' ADSL; viene spontaneo chiedersi il perchŔ.

Innanzitutto va detto che l'ADSL offre un certo equilibrio tra costo, comunque contenuto, e prestazioni; addirittura un Provider americano, per un certo periodo di tempo, ha offerto ADSL gratis ai suoi utenti, in cambio della visualizzazione sul monitor di un piccolo banner pubblicitario durante la navigazione. Un altro motivo che sta favorendo la diffusione a macchia d'olio dell' ADSL Ŕ la sua "maneggevolezza": infatti Ŕ sufficiente avere una centrale telefonica ad una distanza minore di 5-6 Km, perchŔ l'ADSL sia attivabile; per fare un rapido confronto, basti pensare che l' HDSL richiede una distanza dalla centrale di zona non superiore al chilometro.

L'acronimo ADSL sta per Asymmetric Digital Subscriber Line; tralasciando le ultime tre lettere (D vuol dire Digitale e SL "linea dell'abbonato"), concentriamoci sulla A: visto l'utilizzo comune di Internet, che si svolge maggiormente in downstream di dati che in upstream, Ŕ stato convenzionalmente scelto di lasciare per lo "scaricamento" dei dati una banda 5 volte maggiore che per l'invio; la velocitÓ teorica dell'ADSL, in condizioni ideali, permette di ripartire tra downstream ed upstream circa 8-9 Mbit al secondo; in Italia, dove le condizioni delle linee telefoniche non sono ideali, anche a causa della loro datazione, la banda Ŕ stata inizialmente fissata da Telecom Italia in 640 Kbit in downstream e 128 in upstream; col passare del tempo Telecom Italia ha iniziato a fornire ADSL a prestazioni anche maggiori, fino ai 2 Mbit/s in downstream e 512 Kbit/s in upstream; per i motivi di cui sopra le offerte a velocitÓ maggiore hanno una copertura minore e da verificare caso per caso.

Per ipotesi, Telecom Italia potrebbe decidere di "invertire" la banda, e riservare una banda maggiore per l'invio dei dati e viceversa.

PerchŔ l'ADSL sia attivabile, oltre a ci˛ che si Ŕ giÓ detto, Ŕ necessario che nella centrale telefonica di zona sia presente un apparato chiamato DSLAM (Digital Subscriber Line Access Multiplexer) che riceve tutti i segnali DSL che arrivano alla centrale telefonica e li invia su un unica linea "ATM" ad alta velocitÓ. Da qui, i nostri pacchetti di dati verranno indirizzati sul B-RAS, che Ŕ il server del Provider che ci darÓ l'accesso ad Internet.

 

 
 
© Copyright 1999-2017 Emmedi Service. All Right Reserved . P.IVA: 04167681214